Radio Freccia Azzurra

La Radioscuola delle bambine e dei bambini. Progetto e sperimentazione didattica ideata dal Circolo Gianni Rodari Onlus e dall' Associazione Matura Infanzia, in collaborazione con l' Istituto Comprensivo A. Gramsci - Scuola primaria G. Perlasca.

domenica 15 ottobre 2017

Contro il bullismo ascoltiamo i bambini

“Questo è un format dedicato ai problemi più grandi di noi; come possono diventare, se non se ne parla insieme, il bullismo, i disturbi di apprendimento o la paura per gli attentati terroristici” "

E in questo programma non solo descriviamo i problemi, ma proponiamo anche delle soluzioni ai nostri coetanei e agli adulti. Appunto si chiama vademecum" Elisa e Sara - 10 anni

 Vademecum per la vita,  un programma di Elisa Coscia e Sara D'Orazio 
 Pubblicità: - Pantera Zoomorf di e con Leonardo Spoletini - La parole del cuore di Elena Lanza, Elisa Coscia, con Elisa Coscia, Valerio D'Alessio e e Said Refaey 

Spunti pedagogici

Nella scuola primaria si parla di bullismo, lo si può sviscerare nella sua definizione e implicazioni. Sara ed Elisa hanno fatto riferimento ad episodi personali, hanno ascoltato i racconti dei loro coetanei, hanno cercato di segnalare al loro gruppo classe che alcune "situazioni" e tensioni vissute tra compagni e compagne in quel periodo, potevano portare in modo troppo "pesante" a vivere quella cosa "più grande di loro" chiamata bullismo.
Insieme a tutto il gruppo e alle insegnanti Daniela e Marta, si sono dati un tempo lungo per trasformare vari momenti di conversazione e approfondimento in un copione scritto, affinchè potessero dare voce alle loro opinioni a riguardo.
E hanno scoperto che per avere davvero un'opinione convincente sulle cose complesse, bisogna studiare,  approfondire, ascoltare, includere i diversi punti di vista.
 Avere un'opinione è bellissimo, faticoso ma gratificante.
Un'opinione può tramutarsi in voce autorevole e consentirci alla radio di essere all'altezza dell'argomento che vogliamo trattare e delle idee che ci sentiamo di comunicare.
 La loro idea è stata quella di creare un format che potesse esaltare anche la parte costruens, propositiva.
Si sono permesse di suggerire soluzioni ad adulti e bambini.
E nell'ascolto potete constatare che i fatti di cronaca, il loro immaginario e l'autobiografia si intrecciano in modo "leggero" ma puntuale, senza aver paura di parlare di suicidi, violenze, pestaggi.
Perchè - come afferma Italo Calvino - leggerezza non è il contrario di serietà ma di pesantezza. E se la cronaca è pesante, sentire i bambini è esperienza di leggerezza anche di fronte ad argomenti che li catapultano in zone oscure, buie, "enormi" di cui loro quotidianamente sentono parlare, spesso in modo sbagliato, da un punto di vista mediatico.
Completano il programma due fantapubblicità progresso che portano ironia, creatività e umorismo, cercando di giocare e ribaltare gli stereotipi legati al bullismo.

 Di seguito il metodo di lavoro adottato:

Quando abbiamo iniziato a lavorare sul format “Vademecum per la vita”, le insegnanti hanno cercato di far ricordare, ragionando sulle parole latine “vade me cum”, il significato del titolo della trasmissione. Sara e Elisa ci dicono: “Vademecum è costituito da tre parole: vade me cum. La prima vuol dire “vieni”, la seconda “me” la terza “con”. Da questo abbiamo ricostruito la frase: “Vieni con me”. Era proprio questo il senso che volevamo dare alla trasmissione: consiglio stai sempre con me”.
Si è passati a ragionare sui tre punti suggeriti da Matteo: 
· descrizione del problema 
-  eventi accaduti e vissuto personale 
- possibili soluzioni.
Le insegnanti hanno raccomandato i ragazzi l’importanza di non andare “fuori tema”, di rimanere in contatto con l’argomento trattato. 

 Descrizione del problema
 Si utilizzano tutti i materiali disponibili agli alunni: appunti presi nelle precedenti lezioni, tablet, informazioni (telefonoazzurro)http://www.azzurro.it/it/informazioni-e-consigli/consigli/bullismo/che-cos%E2%80%99%C3%A8-il-bullismo), per poi cominciare a selezionare, creando un elenco di fuochi ritenuti interessanti, alla base del futuro vademecum: 
- Il bullismo è una forma di comportamento sociale di tipo violento. (Adriano).
- Il bullo è una persona arrabbiata sia con se stessa, sia con il mondo, che cerca di farsi accettare con la violenza. (Sara)
- Il bullismo è un fenomeno sociale deviante oggetto di studi tra gli esperti delle scienze sociali e della psicologia giuridica, clinica e dell’età evolutiva. (Massimiliano)
- Il bullo è una persona che vuole sfogare la sua rabbia contro altre persone. (Said)
- Il bullo è una persona che usa la violenza sia fisica sia verbale per appropriarsi delle cose degli altri e per mettersi in mostra. (Mauro)
- Il bullo non solo fa violenza fisica ma anche violenza sentimentale e psicologica. (Elena)
- Il bullo vuole far provare le sue sensazioni agli altri con la violenza. (Valentino).

 Utilizzando il video proiettore si mettono insieme le idee di tutti per tirare fuori un copione utile alle due animatrici del programma, Sara ed Elisa.

Buon ascolto e fateci sapere cosa ne pensate
    Ascolta "Vademecum per la vita - Il Bullismo" su Spreaker.

giovedì 14 luglio 2016

Radio Freccia Azzurra alla scuola primaria Leonardo Sciascia!

Siamo felicissimi di ospitare in radio, per la prima volta, il format del gruppo classe di un' altra scuola primaria che quest' anno ha voluto essere coinvolta nel progetto di didattica sperimentale  radioscuola, ossia la classe III F della scuola primaria Leonardo Sciascia, Istituto comprensivo Nino Rota.

Nella primavera 2016, il progetto di radioscuola "Radio Freccia Azzurra" promosso dal Circolo Gianni Rodari onlus e dall' associazione Matura Infanzia è stato accolto presso la scuola primaria Leonardo Sciascia, in continuità con il laboratorio musicale svoltosi nell' anno precedente, grazie all' insegnante referente Silvia Fontana.
In accordo con i ragazzi abbiamo deciso di creare un format radiofonico nuovo, che potesse mettere insieme più discipline, cercando di allargare il concetto di musica anche alla sonorizzazione delle conoscenze scientifiche, geologiche, storiche e geografiche e intersecando il lavoro già avviato
dall' insegnante sulla nascita dell' universo, l'origine del pianeta terra e la comparsa degli esseri viventi e quindi dell' uomo.
Tutta la prima parte, è il racconto di questo viaggio tra narrazione e sonorizzazioni di big bang, vulcani, terremoti, acquazzoni, mari, piogge, pesci, rettili, anfibi, primati. Tale contenuto sonoro è stato prodotto esclusivamente dalla voce, dal corpo e da materiali vari dei bambini, tra immaginazione, ascolto e produzione "musicale". Intervallano la descrizione delle varie ere geologiche, pubblicità fantasiose create dagli stessi bambini, nella migliore tradizione di questa radio.
La seconda parte è invece un viaggio nel canto popolare, dallo swing americano "Squeak, rumble, womp womp womp "di Wynton Marsalis al canone italiano "Sei figli alla strega", al canto cortese e contadino piemontese "La me maire", fino a una serenata romanesca famosissima "L' omini moretti".
I canti popolari hanno una grande forza nell' immaginario infantile. Ancora oggi. I bambini hanno voglia di interpretare, calarsi nei personaggi, saperne di più delle immagini, delle abitudini, dei mestieri evocati dai testi. Inoltre le melodie e la struttura ritmica ben rappresenta il tipico filastroccare dei giochi cantati di questa età.
Come al solito, seguendo le regole della radioscuola, bambine e bambini sono autori e autrici, conduttori e conduttrici, pubblicitari, cantanti, esperti della materia e strumentisti.
Trasmettiamo la diretta de primo giugno, avvenuta alla presenza delle famiglie, nel teatro della scuola.

Buon ascolto davvero

Autrici e autori del format:
GIULIA ALTAROCCA
LORENZO AMODIO
SARA AMOROSO
FABRIZIO BUZDUGAN
FLAVIO CASTELLANO
CRISTIAN CIACCINI
ISABEL CORONA
ALESSANDRO DE MATTEIS
ALESSANDRO DI MAURO
CRISTIANO FANTASIA
ILARIA GIANDOMENICO
ROBERTO LUNGO
LEON MALTAGLIATI
CHIARA MARRANCA
LUDOVICA MATULLO
GINEVRA MORCIANO
AURORA NOCERINO
WALTER PALMIOTTO
AGNESE PROVENZANI
LUDOVICA PROVETTA
LAVINIA MAIZEL GARCIA REYES
FRANCESCO RONCONI
ANGELICA SCAVONE
DYLAN HECHAVARRIA VEGA
Insegnante referente: SILVIA FONTANA 


mercoledì 13 luglio 2016

Estate 2016

Tante le novità per l' estate 2016 a cura di Radio Freccia Azzurra.

Luglio 2016

Sono andate in onda le puntate speciali di Animali/Non animali a cura delle classi terza e quarta della scuola G. Perlasca, con un grande successo di pubblico. 
Il 14 luglio, alle ore 16:00 andrà in onda il format Magic music - la musica ha i suoi tesori a cura della classe III F della scuola Leonardo Sciascia. 
Un lungo viaggio diviso in due parti. 
La prima parte è dedicata alla scoperta della nascita del mondo, sonora, geologica e storica. Nella seconda i piccoli esperti, trasmetteranno alla radio canti della tradizione popolare americana e italiana, tra swing, jazz, canoni, percussioni, e chitarra tra stornelli d' amore romaneschi e incontri tra cavalieri e dame nello scenario contadino. Non mancate. 

A fine mese andranno in onda alcuni format "leggeri" creati dai fondatori di Radio Freccia Azzurra, tra cui una trasmissione dedicata ai colmi e una dedicata all' oroscopolastico. E per finire una bellissima e complessa radiorecensione dello spettacolo teatrale Leo in Teatriamoci concluderà la programmazione prima di settembre. 

Settembre 2016

A settembre torneremo con un vero e proprio palinsesto giornaliero che ci accompagnerà fino alla riapertura delle scuole, dove verranno trasmessi tutti i nuovi format prodotti durante la primavera 2016 .
Ci saranno: due lezioni alla radio dedicate all' Iliade e all' Odissea, altre due lezioni alla radio dedicate alla geometria e al problem solving. Tre puntate dedicate a problemi di grande impatto sociale quali il bullismo, la dislessia e la paura degli attacchi terroristici in Vademecum per la vita. E poi ancora storie sonore in Briciole, un format nuovo di zecca dedicata all' insegnamento della musica, due puntate dedicate a grandi libri che tratteranno di letteratura per ragazzi in Libriamoci , altre nuovissime puntate di Animali/non animali e di Io vado a scuola. In più verrà trasmessa, in apertura di palinsesto, il primo settembre, la favola sonora Nel regno della musica creata dai bambini della classe prima della scuola G. Perlasca. 

Sorpresa

Inoltre un grande evento per rilanciare e diffondere il progetto di Radio Freccia Azzurra, di cui vi aggiorneremo e che vedrà coinvolti tutti, ma proprio tutti coloro che hanno partecipato e sostenuto questa meravigliosa scuola possibile. Grazie di averci seguito e di continuare a farlo.

Con l' occasione vi auguriamo una grande e spensierata estate 2016, 
di cui abbiamo tutti bisogno.

A presto!







giovedì 26 maggio 2016

Chi c'è in classe ... SOLO

SOLO è ora in onda su Radio Freccia Azzurra.
Lo Street artist, che insieme ai Pittori anonimi del Trullo, H abbellito il nostro quartiere colorando strade, scalini e palazzi, ha accettato la nostra proposta d'intervista attirato dalla curiosità di conoscere la nostra radio.

Dopo l'intervista ha postato su Facebook:
"Al Trullo c'è una scuola elementare e le maestre e i ragazzi di questa scuola sono così fichi che il pomeriggio fanno una radio!! Vederli lavorare insieme è stato incredibile, sono mega bravi e divertenti! Stavo anche mezzo in ansia per quanto sono profesionali..."
Dopo l'intervista ha postato su Facebook:

Prima dell'intervista a SOLO, potrete ascoltare il format "Disegna il divertimento" a cura di Elena e Sofia.





La Toscana... in onda!


Anche per voi studiare la geografia è noioso e complicato?
Una nostra compagna, Sara, ha avuto un'idea geniale: usare la Fantastica di   Gianni Rodari e trasformare l'interrogazione in un'intervista impossibile.
La Regione Toscana (Said) è stata la prima ad accettare l'invito e ha deciso di rispondere alle domande di Flaminia e Massimiliano.

martedì 24 maggio 2016

IL CORAGGIO DI ESSERE FRAGILI: ZOE RONDINI


"Ho reagito combattendo. Alle medie hanno combattuto mamma e nonna per farmi andare in bagno quando ci dovevo andare. Al liceo non mi volevano in gita con loro ed ho combattuto io perché ero grande e ho preso in mano la situazione."
Questo e tanto altro ci ha raccontato Zoe Rondini  una donna che non si è arresa davanti alle difficoltà della vita. Lo abbiamo scoperto intervistandola per "Chi c'è in classe", una trasmissione radio dove ospitiamo cantanti, scrittori, artisti, giornalisti e persone speciali.



Zoe è una giornalista e una scrittrice. Nel suo libro Nata Viva racconta la sua vita e di come è sopravvissuta alla nascita dopo quei primi cinque minuti di non respiro.
Tra le tante attività, cura un sito di informazione e cultura dove si trattano problematiche sociali e dove potrete vedere il cortometraggio di Nata Viva: www.piccologenio.it

Ascoltate con attenzione e inviateci le vostre riflessioni.
Chi c' è in classe... Zoe Rondini

I LIBRI HANNO GAMBE E ... ARRIVANO A MONTE CUCCO

Il 21 maggio alle ore 17.00, appena usciti da scuola, noi due insieme a Flaminia, Alessandra, Massimiliano, Sofia, Emanuele, Adriano e Simone abbiamo incontrato, a Piazza Gaetano Mosca (Roma - Montecucco), i responsabili del progetto I LIBRI HANNO GAMBE a cura di Edizioni dell'Asino. Eravamo lì con tutta l'attrezzatura per conoscere meglio il loro lavoro attraverso l'intervista preparata in classe.
 Terminate le nostre domande, Giuliano Battiston, Ilaria Pittiglio e Nicola Villa ci hanno sorpreso: ci siamo ritrovati ospiti della loro libreria "mobile" e da intervistatori siamo diventati intervistati. è nata così un'intervista doppia molto divertente.
Ascoltate per crederci